La Gazzella dello Sport2015/2016
(Maschile)
Calcio a 5

Champions League

Archivio news 30/05/2016

Coppe Europee - Quarti di Finale

Tutto su Mitropa Cup, Europa e Champions League

 

                                                                     

 

MITROPA CUP - Che sorpresa Scacco Matto! Le defezioni di fine stagione avevano fatto calare sensibilmente le quotazioni europee dei canarini, ma i risultati stanno rilanciando prepotentemente Banfi (2 reti e 1 giallo) e compagni. Eppure l'avvio della New Bigs sembrava lasciar presagire un trionfo per i padroni di casa, subito in vantaggio di tre passi grazie alla premiata ditta Granato (1) -Rubino (3). Il match sa di alta bigiotteria ed è un altro Rubino (Federico, in maglia gialla) a brillare più di tutti nella serata appianese, lavorando a tutto campo e sugellando una partita perfetta con cinque carati e uno splendido assist per il pendolino Mori.

 

      


EUROPA LEAGUE - FC Sopravvissuti senza scrupoli nel 10 a 2 con cui schiantano degli incerottati Scappati di Casa. Sul sintetico di Castiglione i blues volano e aprono il campo con un incandescente Rullo - Uomo Partita Gazzella e autore di 5 segnature - e soffocano l'avversario sfruttando le fulminee ripartenze di Brenna (2) e De Maestri (2). A poco possono servire i disperati tentativi del tre volte pallone d'oro Pisanti (1) e del caparbio Marino, gli appianesi ne hanno semplicemente di più e Venegoni diventa un puntaspilli.  L'Ultimo sigillo sul match ce lo piazza Capitan Schifino... e questi Sopravvissuti iniziano davvero a far paura.
   L'assenza di Borghi tra i pali rende assai ostico per il Team Rocket il compito di approdare alle semifinali europee, ma alla fine di un duello tiratissimo sono i gialloneri a superare il turno in virtù di uno strapotere fisico difficilmente arginabile. Biasiolo para tutto il parabile e Michele Canziani (2) si inventa un trick di gauchiana memoria pur di mantenere vive le speranze dei Bar Tempesta, tuttavia, la macchina da gol turatese ha ingranaggi ben oliati e Angeri-Fiorentino-Sgrò vanificano la zampata del leone Campagnaro. A segnare il definitivo stacco ci pensa poi bomber D'Anna, glaciale sotto rete e autore di una cinica doppietta.
   Completano poi il quadro dei quarti di finale di Europa League FC Sboccarda e FC Garra United 1969, con i primi capaci di sovvertire un pronostico favorevole e superare di slancio gli appianesi. Clerici torna a occupare i pali dei rosei e si conferma come uno dei migliori del circuito, limitando le gioie avversarie alle sole prodezze di Berlusconi (2) e Sanfilippo; i Garra, invece, patiscono enormemente la complementarità delle punte di casa e le spaziature che riescono a creare per i compagni inserendo a referto ben cinque Sboccarda: Borroni (2), Buffoni (1), Fazzalari (1), Franchi (1) e Loiero (2). La rete del presidente Belluschi è l'ultimo atto della competizione per dei Garra sui cui volte traspare un grande rammarico.

 

                              


CHAMPIONS LEAGUE - Equilibrio a metà, così potrebbe essere riassunto il match tra Shadow e Team Prandina, con i castiglionesi in grado di dare del filo da torcere agli appianesi in livrea rossonera sino al decimo del secondo tempo, salvo poi crollare davanti alle magie di Maugeri (5) e Mazzoni (1). Le speranze dei biancoblù restano aggrappate all'estro dei balcanici Doci e Murja che confezionano un poker di caparbietà e tecnica, vanificato solo dalla vena realizzativa di un viperino Battafarano, chirurgico in contropiede nello sventrare la retroguardia avversaria retta dal pur ottimo Olivo.
   Tiratissimo anche il derby tra All Star Cislago e Bud FC, con i primi che restituiscono ai luppolini lo sgarro dell'ultima giornata di campionato e volano in semifinale. Dopo un avvio in assoluta parità con Pini (2) a far da contro canto agli All Star Sorrentino e Castelluzzo, è Martegani a staccare il pass per il prossimo turno capitalizzando al meglio un fulmineo contropiede. Nel secondo tempo, la Bud spreca alcune clamorose occasioni e resta così schiacciata nella morsa degli all blacks, che arrotondano il risultato ancora grazie a Martegani, con il biondo cislaghese che a pochi minuti dal fischio finale condanna definitvamente all'eliminazione Pessina & Co.