La Gazzella dello Sport2017/2018
(Maschile)
Calcio a 7

LOZZA - Torneo Invernale

Archivio news 30/01/2018

Lozza - Recap 11° Giornata

Tutte le gare dell'undicesimo turno lozzese

di Marco Colombo
 

 
 
I viola di Zaza restano aggrappati al treno della Serie A e allontanano i fantasmi evocati dal gigante Maimone (2). A indossare i panni dello scacciaspiriti è Stefanelli, che agghinda il suo destro e ribatte con una tripletta alla coppia calata dal solito Soledispa, anima eclettica di una formazione ospite in evidente crescita ma comunque condannata da un destino che elegge Franchi e D'Angheo (2) suoi agenti prediletti.

Salento 12 vs Cico's 4-3
Franguelli suda freddo mentre De Marco maledice un Castelluzzo semplicemente ineffabile. L'Arsenio Lupin varesotto scassina, infatti, la retroguardia avversaria con quattro stilettate che non lasciano segni d'effrazione sulla cassaforte ospite e leva le proverbiali castagne a dei salentini che cominciavano ormai a sentire puzza di bruciato. Nonostante la condanna sempre più vicina alla Serie B, Ambrosino può comunque rinfrancarsi: l'ariete Bizzozzero è tornato.

Euromed vs Malnate 2.0 2-10
Un Zotti (4) in rossiniano crescendo e un Malnati (4) versione Poker Star s'improvvisano barbieri e rifilano la più clamorosa delle pettinate a dei padroni di casa in evidente deficit atletico. Se Schembri è, di fatti, alla ricerca della condizione perduta, Baraku non può essere condizione minima sufficiente per evitare ai verdifluo un nuovo ko, specie quando il catalogo ospite può fregiarsi dell'orgoglioso Carlessi e delle geometrie di un infaticabile Caldera. Malnate-Vetta: si può fare?

7 Hops vs Seven United 7-0
L'orgoglio non basta ai ragazzi di Gragnoli, flagellati dalle assenze e costretti ad affrontare in inferiorità numerica i coriacei luppolini di Salmoiraghi. Lo sgusciante Di Clemente e il bombarolo Mendola non mostrano alcuna ombra di pietà e divorano la retroguardia ospite collezionando sei marcature complessive che fiaccano non poco il morale di un evidentemente frustato Altieri: "Troppe, troppe, troppe assenze. Così è tutto più difficile".
 
Rompini causa più di un grattacapo a Krisovalando in uno dei match più frizzanti dell'undicesima giornata lozzese ma al triplice fischio è Castelli a esultare. Se da un lato Specchiulli (2) torna a occupare stabilmente la posizione di centravanti per i tigrotti alto-varesini, infatti, la copertina per i carbonatesi la strappa il tandem Mudaro-Trovato, schegge impazzite capaci di togliere il respiro al centrocampo avvversario offrendo così agli inserimenti di Cavaliere (2) il più luminoso dei palcoscenici.

Agurese vs FC Supersantos 0-9
Riga resta un rebus per Buongiorno e per gli ospiti biancazzurri l'ennesimo successo fa rima con vetta. Un trono momentaneo, certo, perché i ragazzi di Castellano (3) devono guardarsi le spalle da un folto gruppo di inseguitrici ben attrezzate e avvantaggiate da un recupero ancora da giocare, ma lo scettro resta pur sempre tra le mani di Corrao e Gallazzi, game changer in uscita dalla panchina e scariche d'adrenalina ideali per spezzare il fianco a D'Addetta e Miglierina.