La Gazzella dello Sport2017/2018
(Maschile)
Calcio a 5

PINETINA - Lega B

Archivio news 29/01/2018

Appiano - Recap 12° Giornata

Tutte le gare del dodicesimo turno appianese

di Marco Colombo
 

 
 
Il Pettirosso vs Birra Real 2-4
Andriano (3) trascina gli ospiti al sesto posto di una competizione ormai vicina alle battute conclusive. Nonostante il rientro del jolly Garofalo (2) i padroni di casa in maglia granata patiscono le ripartenze di un avversario tecnicamente superiore e Signoretto si iscrive al club dei portieri bucati dal mortifero Pisanti. Nonostante la sconfitta, tuttavia, Landi non fa drammi: "Bisogna fare i complimenti anche al loro portiere, Martinazzo, ha preso di tutto. Senza di lui, chissà".
Il primo tra i lampi che scuotono il firmamento appianese porta la firma dei fratelli Coira (Alessio+Lorenzo), artigiani del gol capaci di tornire un poker che schianta un allibito Fazzalari. Con entrambe le formazioni fortemente limitate dalle assenze, è la mancanza d'intensità a condannare i gialloblù del rientrante Gianni, recuperati nel finale dal rapido uno-due targato Fedeli-Riva, bravi a crederci sino all'ultimo e a cancellare la doppietta di Caruggi e a rendere vani gli sforzi di Rimoldi.

Real Sophia vs Classe di Ferro 13-1
Sconfitta severa per gli alcalini saronnesi a cui proprio non basta il collo destro del "Bel Renato" Somaschini, lasciato solo sull'isola da un Antonicchio scarsamente ispirato e ricoperto dalla slavina di reti macinata da Carbone (4) e compagni. Bomber Sinopoli torna, infatti, a bucare le reti della Blue Arena, seguito a ruota dal generoso vorticare di Semici (2) e Bonacci (3), costringendo così gli ospiti a collassare in area esponendosi dunque alle incursioni di un arrembante Piccolo (2). 

Sungia vs CPR 4-3
A far collassare scala Richter del torneo appianese, tuttavia, ci pensa il main event di giornata, un duello agonico che vede Brogna inchinarsi per la prima volta d'innazi allo strapotere del redivivo Calani (2). Quaranta minuti di pura estasi calcistica regalano al pubblico della bassa comasca un tango di arabeschi e calcioni in cui Stocco avanza la propria candidatura a Campione d'inverno affrontando di petto i fraseggi di Costagrande e Vella e riuscendo, infine, a gioire con la rete di Vonella.
Gligora festeggi la TOP5 di Dicembre esibendo una manita di catalana memoria e azzannando alla gola gli arancini di un Latorre finalmente tornato arruolabile. Per la prima volta in stagione i vitaminici saronnesi possono contare sul fattore panchina ma Caporello non basta proprio ad arginare l'emorraggia generata nella difesa ospite dal moto perpetuo di Bertani (2) e Genovesi (2), lesti nel ribattere alla doppia coppia servita da Brivio e Sommacal.