La Gazzella dello Sport2015/2016
(Maschile)
Calcio a 7

Gazzetta Football League

Archivio news 30/03/2016

Castiglione e Lozza - Recuperi

Break a ciel sereno, Clandestino a testa alta e Salento vicini al sole

  

LEGA A - Il risultato che non ti aspetti... o forse no? Già, perchè la vittoria dei Break contro La Pesa di Corazzini ha sì del clamoroso, ma non dell'irrazionale. La voglia di Europa League degli orange, uno scudetto matematicamente acquisito per gli avversari e l'assenza del pendolino Organtini si sono rivelati fattori chiave di un risultato comunque inaspettato. Potini sfodera una prestazione da 8.5 in pagella e mura gli attacchi ospiti, con il solo Folador - marcato con le maniere dure - in possesso del ritmo necessario a superare l'arcigna difesa di Nucifora (2) & Co, che invece davanti macinano gioco e si esaltano con i timbri di Gianforcaro e Kastratovic, sublimati nella tripletta di un Oliviero già in forma europea.

GAZZETTA FOOTBALL LEAGUE - Il recupero della 15° giornata è sinonimo di derby, quello tra Salento 12 e La Locanda del Bruco. Sono i giallorossi ad avere la meglio al termine di un incontro dalle tinte epiche e in cui la zampata di Villivà è solo l'apice di una piramide sorretta da un Lorena (3) in veste di Uomo Partita Gazzella; Cervellino (2) e Zotti provano a mettere aria tra i reparti e a far allungare l'avversario, ma Lorena (2) è il perfetto collante dell'architettura salentina. Aleggia il rammarico tra le fila degli ospiti, che con questa sconfitta sembrano aver perso definitivament e il passo delle prime della classe scivolando invece a un quarto posto che sa di stagione sotto tono. Salentini che, invece, continuano a sognare.
  A raffreddare la gioia degli uomini di Novelli, tuttavia, ci pensano i cinque graffi di Mendoza con cui i Clandestinos schiantano La Trave nel recupero dell'11° giornata. Risultato quasi cestistico in una serata in cui i blancos non sbagliano un colpo, atrofizzando la manovra biancoverde e pungendo Palomino (2), Fernandez e Velazquez. I padroni di casa rispondono con le cannonate di Sassi (2) e con un etereo Pesavento (2), ma per Mugavero il lavoro è davvero troppo e anche Pilaquinga si unisce al carnevale dei sudamericani. Segnale importante della capolista che scaccia le critiche e interrompe la crisi; nulla da fare per La Trave che non approfitta di questo recupero per accorciare in classifica e rimane così invischiata al penultimo posto.