La Gazzella dello Sport2018/2019
(Maschile)
Calcio a 7

LOZZA League - Serie B

Archivio news 02/03/2019

Lozza - Serie A e B - Recap 2° Giornata

Tutte le gare lozzesi

Serie B

Hertha Vernello vs Giardini di Malto 6-1
Altro giro, altra vittoria. La versione cadetta del tandem Cenci-Corso (2+2) continua a convincere e a frne le spese questa volta è l'estroso Baraku. La formazione ospite fatica a reggere il campo contro un avversario semplicemente più arrembante. Con Mainini e De Carli che ci mettono del loro, timbrando il cartellino.

Agurese vs New Mks 4-2

Palmisano ne imbuca tre e fa carta straccia dei pronostici. Brusco risveglio per la più quotata banda Zodda. Questa volta non bastano le sassate di Ambrosino per domani i vecchi leoni capitanati da Li Trenta, che perde il pelo ma non il vizio e piazza la stoccata del ko.

La Trave vs Ultimi Calci 3-3
Un punto per parte non accontenta nessuno. A partire da Ferrara (2) e Specchiulli, il cui duello a distanza è però oscurato dalle esplosioni dei centrocampisti Mamolo e Fortunato. Per un attimo i due calcianti accarezzano persino il sogno della vittoria, ma El Niño Battaini ha altri piani e tira fuori dall'acqua i suoi. Spolverata mancina.


Serie A

Old School Daverio vs The Bridge 3-1
Belli si rimbocca le maniche e ne impana tre. I padroni di casa fanno sul serio e impongono alla partita un ritmo senza senso. Tra le fila ospiti, l'unico a proprio agio è lo sgambato Bomba, il cui squillo di destro, tuttavia, non basta per spostare gli equilibri. Alta tensione, grande spettacolo.

7 Hops vs FC Supersantos 1-2
Braccio di ferro tra giganti. Di Clemente svicola tra le linee ospiti, mentre sul fronte opposto e Di Somma a mettere in chiaro che per i supersantini questa Serie A è fondamentale. Alla fine a piegare il polso dei padroni di casa è un rapace Tosatto, lestissimo a ribadire in rete con un tap in.

Malnate 3.0 vs Charlatans 6-3
Dopo la scoppola dell'esordio per Camerotto l'imperativo era vincere e riprendere il cammino. Pillov (3) ha recitato da ultimo dei Mohicani, nell'ostinato tentativo di limitare Lorena e il portiere-bomber Frattolino. Ma le motivazioni erano dalla parte di Cervellino, che con questa tripletta mette le mani sul suo primo pallone d'oro.